Beni confiscati alla criminalità. La Regione Calabria all'incontro a Palazzo Chigi promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Si è tenuto a Roma, nella sala Polifunzionale di Palazzo Chigi, l'incontro nazionale sui beni confiscati e la politica di coesione, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, d'intesa con l'ANBCS, l'Agenzia Nazionale per l'Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità. L'incontro è stato promosso in occasione del ventennale della Legge 109/96, sul riutilizzo a fini sociali dei beni confiscati alla criminalità organizzata.
Per la Regione Calabria, a testimonianza dell'importanza cruciale del rapporto tra contrasto alle mafie, gestione dei beni confiscati e corretto utilizzo delle risorse comunitarie, presenti l'Autorità di Gestione del PSR Calabria  2014/2020 Alessandro Zanfino e l'Autorità di Gestione del POR Calabria 2014/2020 Paolo Praticó.
Sono intervenuti Vincenzo Donato, Capo Dipartimento Politiche di Coesione, Umberto Postiglione, Direttore ANBSC, Roberto Garofoli, Capo di gabinetto del Ministero dell'Economia e delle Finanze, Matteo Piantedosi, rappresentante del Ministero dell'Interno AdG PON Legalità 2014/2020, Pia Marconi, Capo Dipartimento della Funzione Pubblica, Davide Pati, membro della Presidenza Nazionale di Libera.
All'incontro ha partecipato anche il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà.